Autore del progetto
Progetti / VALERIO PANELLA

OSSERVATORIO

Località Pesaro
Anno 2017
Condizioni Installazione temporanea
Tipologia Spazi pubblici e paesaggio
Struttura prevalente Legno
Un osservatorio per osservare caprioli ed altri animali selvatici presenti nei boschi. Costruito su una preesistenza, un basamento in calcestruzzo al quale un tempo si poggiava un punto di appostamento per la caccia, la pianta della piccola struttura ruota rispetto al basamento questo, per ricavare un pianerottolo davanti all’accesso dell’osservatorio ed inserirsi in maniera più fluida tra due alberi cresciuti a fianco del basamento in cemento creando così un effetto immersivo maggiore quanto si è all’interno. Grazie sempre all’inclinazione data, la struttura si pone idealmente in un crocevia tra un sentiero ed una strada poderale che attraversa il bosco: da queste due direttrici si può godere di due scorci significativi della struttura nel suo contesto e, più precisamente, dei due spigoli vetrati che contraddistinguono l’osservatorio. Il rivestimento esterno, composto da legname di recupero, come molti altri componenti, è un assito con diverse sezioni, spazzolato e mordenzato nero che gli conferisce un aspetto in totale simbiosi con le geometrie ed i colori suggeriti dal bosco. Il tema chiave di questo progetto è la continuità, che viene investigata in diverse situazioni. La prima, partendo dalla scala più ampia, è una continuità di tipo insediativo: la struttura unisce un sentiero che collega direttamente il giardino della villa con la strada principale che gira attorno alla tenuta; scendendo di scala, la posizione delle aperture consente una penetrazione visiva attraverso l’edificio lasciando continuità all’occhio che osserva il bosco. Ma anche il rivestimento sopra descritto va in continuità con la verticalità degli alberi oltre che cromatica, infine i vetri, leggermente riflettenti, ci fanno vedere il bosco che sta alle spalle spalle dell’osservatore, creando una continuità tra quello che abbiamo difronte è ciò che sta dietro di noi.