Progetti / PIERANGELO CENSI

CONCORSO INTERNAZIONALE PER IL NUOVO TERMINAL PORTUALE DI YOKOHAMA

Località Yokohama
Anno 1995
Condizioni Tavole di concorso
Tipologia Infrastrutture
Struttura prevalente Struttura mista
Il progetto scaturisce dalla considerazione che l'opera di architettura deve saper esprimere il significato proprio dell'istituzione attraverso un organismo che contempli la perfetta relazione fra spazi, percorsi, materiali, strutture e contesto. L' edificio è pensato come un enorme vasca che contiene una porzione ideale di mare tale da porre i viaggiatori in diretto contatto con questo elemento naturale. All'interno di questa porzione di mare, risolta con una copertura blu da cui svettano due lucernari speculari la cui forma richiama i dorsi di due grandi cetacei in emersione, si sviluppa un curioso gioco delle code metaforiche delle balene con la parte "piena" dell'edificio a contatto con il terreno che forma le iniziali del nome inglese della città. Con questa soluzione, in cui le parti operative sono disposte ai due piani inferiori e quella rappresentativa al piano direttamente sotto la copertura, si sono ottemperate sia le richieste funzionali dello scalo marittimo che quelle relative al suo valore simbolico di ingresso alla città.