Autore del progetto
Progetti / ARMANDO TORTELLA

PROGETTO E D.L. DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA E DI RISANAMENTO DELLE FACCIATE, RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA MEDIANTE CAPPOTTO, MANUTENZIONE DELLA COPERTURA E PAVIMENTAZIONE DEL CORTILE IN PALAZZINA UFFICI E RESIDENZE

Località Cavalcaselle, Castelnuovo del Garda (VR)
Anno 2018
Condizioni Opere realizzate
Tipologia Uffici
Struttura prevalente Struttura mista
NOTE INTRODUTTIVE Il fabbricato di tipo a “palazzina” nello stato di progetto e a fine lavori è costituito da una tipologia edilizia con planimetria a pianta rettangolare, con una scala interna in comune e con un profilo verticale dell’immobile a tre piani fuori terra, più uno interrato; l’ultimo stato autorizzativo dell’immobile risaliva alla concessione edilizia n. 169/95 del 09/01/1996. Il suddetto fabbricato è costituito al piano terra e al piano primo da spazi con funzione terziaria (gli uffici) e al piano secondo con funzione residenziale come si può ricavare dalle visura catastali e dagli elaborati di progetto (tav. 1-tav. 2). L’ immobile è inserito in un terreno pianeggiante, avente una superficie di pertinenza di circa 702 mq. Il fabbricato si affaccia lungo la via comunale XXV Aprile ai n. civici 44-48-50-52, sul lato destro parallelo alla S.R. n. 11, in direzione di Peschiera del Garda. L’immobile è inserito nel P.I. del Comune di Castelnuovo del Garda in Z.T.O. B2 - 38 di “urbanizzazione residenziale”. L’edificio non è inserito in zona soggetta a vincolo di tipo paesaggistico. Il progetto di manutenzione straordinaria e di risanamento delle facciate ha permesso il rinnovo sul piano estetico e formale dell’immagine esterna dell’edificio, la riqualificazione energetica mediante cappotto esterno delle pareti perimetrali, la manutenzione ordinaria e straordinaria della copertura (rinforzo strutturale, sostituzione dei coppi con nuovi, delle lattonerie e inserimento di guaina impermeabile) e la pavimentazione del cortile con lastre in porfido posate alla “palladiana”; questi lavori hanno migliorato decisamente il manufatto dal punto di vista estetico, della sicurezza e del risparmio energetico. Il progetto ha curato lo stile e l’immagine lungo la via XXV Aprile della palazzina, la sua struttura e la funzionalità rispetto allo stato pre-opera, come è rilevabile dal confronto prima e dopo dagli elaborati grafici allegati al progetto. I parametri qualitativi, architettonici ed energetici dell’immobile hanno migliorato in modo considerevole come è possibile riscontrare dalla lettura del progetto l’intero complesso immobiliare. DESCRIZIONE SINTETICA DELL’INTERVENTO E DELLE CARATTERISTICHE DELL’OPERA (dimensioni, materiali, colore, finiture, modalità di messa in opera, ecc.) L’immobile oggetto dell’intervento è ubicato nella frazione di Cavalcaselle, nel Comune di Castelnuovo del Garda ed è distinto in Catasto Edilizio Urbano del medesimo Comune al Foglio 25 mappale n. 149, subb dal 3 al 13. Nella sostanza i dati stereometrici, la superficie coperta e il volume urbanistico dopo i lavori non subiranno variazioni. Anche le forature sulle facciate non sono state modificate. La disposizione interna e la funzione degli spazi non sono variati, neppure le caratteristiche dei serramenti perimetrali in alluminio. Attraverso lo studio progettuale si sono proposte soluzioni estetiche di “rinnovo” sostanzialmente su due facciate: la sud e la nord e un nuovo colore su tutte le pareti degli altri prospetti (est ed ovest). Si è provveduto al contenimento dei consumi energetici mediante la posa in opera di cappotto isolante in grafite al perimetro esterno delle murature. Si sono inoltre inserite nello progetto alcuni inserti “in doghe” in alluminio a sviluppo orizzontale color “marrone ciliegio” sulle facciate sud ed est; tutte fissate ai parapetti dei balconi che hanno mantenute le medesime dimensioni geometriche dello stato pre-opera ma che per ragioni di sicurezza statica sono stati revisionati e/o ristrutturati. I telai in legno dei serramenti esistenti, costituiti da vetrocamera, in buono stato conservativo sono stati ritinteggiati in colore bianco; le precedenti tapparelle in plastica marrone sono state sostituite con analoghe in alluminio coibentate di colore “grigio perla”, provvedendo a coibentare internamente i cassonetti dei rulli. La tinteggiatura esterna è stata rifatta in colore “bianco” con finitura ad intonachino; le vecchie pensiline in ferro saranno sostituite con nuove realizzate in vetro a sbalzo su profilo in alluminio naturale, di minore impatto visivo. Per i colori suddetti (vedi i campioni di progetto allegati). La pavimentazione del cortile esterno di progetto ha mantenuto le stesse quote attuali e al posto della vecchia finitura in asfalto bituminoso si è realizzato, su solettina in getto di calcestruzzo armato con rete, con rivestimento in lastre a spacco di porfido con posa “alla palladiana” ben fugate.