Autore del progetto
Progetti / ARMANDO TORTELLA

PROGETTO E D.L. DI EDIFICIO INDUSTRIALE "LE FABLIER S.P.A"

Località Valeggio sul Mincio (VR)
Anno 1992-95
Condizioni Opere realizzate
Tipologia Industria
Struttura prevalente Struttura mista
Il progetto della nuova sede "Le Fablier" a Valeggio sul Mincio si inserisce in area urbanistica periferica in ambito artigianale-industriale. La nota ditta, produttrice di mobili in noce nazionale, per un profilo di clientela d'alto livello, voleva un manufatto industriale caratteristico, ben connotato e rifinito, di rappresentanza (uffici ed esposizione), con ampio spazio di lavoro per l'assemblaggio delle parti e la rifinitura dei mobili, inoltre con una ampia superficie, il magazzino, per collocare i prodotti finiti, pronti ad essere successivamente caricati sugli automezzi attraverso le rampe. L'immobile ha una struttura portante in cemento armato normale e precompresso di tipo prefabbricata costituita da plinti-pilastri-travi-coppelle di solaio. I tamponamenti esterni modulari sono costituiti da pannelli rifiniti in graniglia colorata rosa; sulla copertura sono presenti lucernari trasparenti in parte apribili sulla zona lavorazione-magazzino e da un tunnel semicircolare in policarbonato sopra la sala espositiva dei mobili.Le rifiniture interne dei pavimenti sono in marmo rosso di Verona e in bianco botticino di Brescia, secondo una studiata geometria che indica un percorso che partendo dall'ingresso principale conduce alla reception, agli uffici e al laboratorio delle lavorazioni dei manufatti. Un'ampia vetrata orizzontale a nastro in vetro-alluminio connota la facciata principale oltre ad una torre pentagonale trasparente e a due cilindri verticali, in pietra bianca e in mattoni con corsi alternati, che ricordano le ciminiere delle antiche fabbriche ottocentesche. Uno studio particolare a livello di progetto ha riguardato la sistemazione esterna con un giardino all'inglese piantumato e da una recinzione a setti in c.a. faccia a vista realizzati con casseri in doghe di legno e la ripetizione del simbolo "Le Fabrier" al baricentro su ogni struttura. I marciapiedi intorno alla fabbrica sono in porfido e in pietra bianca secondo una geometria appositamente studiata.